A Mosca l'esibizione di potenza e perfezione formale

A Mosca l'esibizione di potenza e perfezione formale

Mosca, la maxiparata nel ricordo della maxi-vittoria sul nazismo

Abbiamo ancora negli occhi la visione della parata militare nella Piazza Rossa, e ci domandiamo a cosa è servita, cosa ha comunicato ai russi e al mondo, perché si è fatta. Perché si fa una parata militare? Per mostrare al mondo la potenza, e rinforzare nell’esercito e nel Paese l’unità. Un esercito che sfila è una macchina, e la macchina comunica un senso di obbedienza totale, fino alla fine, e dunque di inarrestabilità. Il soldato che marcia dentro un esercito che marcia si sente parte di un tutto in sintonia, e sente che il tutto è invincibile. Il commento di Ferdinando Camon su Avvenire.