Piano di Draghi per arginare la Germania

Piano di Draghi per arginare la Germania

La Germania (e la Ue) dopo il quindicennio a guida Merkel. Bisogna prepararsi a un confronto che sarà di nuovo lungo e sempre più difficile. Il premier Mario Draghi sta già facendo tesoro della sua esperienza di presidente della Bce e della necessità di prevenire gli attacchi ordoliberisti tanto temuti anche dagli Usa (...) Ma è meglio iniziare a prepararsi a un gioco di sponda diretto a togliere alla classe politica tedesca ogni occasione di scaricare sui partner europei le contraddizioni germaniche. Esse sono appena state annunciate ed esploderanno nelle prossime settimane. Il commento del prof. Giulio Sapelli su il Sussidiario

Una nuova Ue senza Mutti, le manovre di SuperMario