Il PCC, al potere da oltre 70 anni, indottrina gli uiguri

Il PCC, al potere da oltre 70 anni, indottrina gli uiguri

Kashgar è una cittadina dell’estremo Ovest della Cina, nella regione dello Xinjiang, che di cinese ha ben poco. Molto più vicina alle repubbliche centro asiatiche che a Pechino, sorge praticamente al centro di un’oasi nel deserto e rappresenta, da sempre, una delle spine nel fianco del governo cinese: una delle più fastidiose. Da decenni ormai il governo del Regno del Dragone perseguita senza pietà e senza sosta la popolazione locale, gli Uiguri, colpevoli soltanto di essere mussulmani. E di non sottomettersi al controllo pervasivo che il Partito Comunista Cinese il PCC, intende esercitare senza incertezze su qualsiasi credo religioso. Il commento di Marco Lupis su Huffington Post.

La Cina di Xi ''mata" gli uiguri, di fede musulmana

TAG: uiguri,