L'U.E. deve occuparsi di sanita', non gli Stati membri

L'U.E. deve occuparsi di sanita', non gli Stati membri

L'Unione Europea è il capro espiatorio perfetto perché appare come un organismo lontano e impersonale. Ma ciò che si decide a livello europeo è quasi sempre frutto della mediazione degli Stati che scelgono quali poteri dare alle istituzioni sovranazionali attraverso i trattati. La scelta di chiudere o non chiudere le frontiere interne, rispettare o meno le linee guida dell'Ecdc, stabilire strategie di campionamento, sorveglianza e comunicazione in modo indipendente è prerogativa degli Stati nazionali. Francia, Italia, Germania e Spagna non si sono comportate tutte allo stesso modo. Ma se le cose andranno male, tutte potranno dare colpa all'Unione Europea. Come sempre. Il commento di Andrea Fioravanti su Linkiesta.

Covid 19, l'Europa non ha colpe, sono gli Stati irresponsabili