Dalla Societa' delle Nazioni a... Donald Trump!

Il presidente Usa Woodrow Wilson

Il 10 gennaio 1920 entrava in vigore la Società delle Nazioni insieme alle provvisioni del trattato di Versailles. Il trattato era stato forgiato dalle potenze dell'Intesa uscite vincitrici dalla Grande Guerra: Francia e Gran Bretagna in primis. Ma a forgiarne l'ampia visione di riordinamento dei rapporti tra nazioni all'indomani fu senza dubbio la delegazione americana, guidata dal presidente Woodrow Wilson: come affermato dallo storico Marco Mondini su la Lettura, la delegazione americana non era all'altezza delle aspettative messianiche generate dalla visione di Wilson: una nuova era delle relazioni internazionali, scaturita dalla moralità dei leader delle nuove entità statuali create in seguito all'attuazione del "principio di nazionalità": ogni etnia aveva diritto ad avere un proprio governo. Il commento di Matteo Muzio su Linkiesta.

Trump, un "'bottegaio'' alla Casa Bianca