Il Cairo non sarà più la capitale dell'Egitto, lo vuole Al Sisi

Il generale Al Sisi, rais dell'Egitto

Il presidente Abdel Fattah Al Sisi che guida la nazione dal 2014, quando venne eletto con oltre il 90% dei voti per poi essere riconfermato nel 2018, sta costruendo nel deserto, a 45 chilometri a Est del Cairo, la sua nuova capitale. Il progetto di questa città è stato annunciato dal governo nel marzo 2015, l’obiettivo dichiarato è quello di trasferire nel nuovo centro tutti i ministeri e i palazzi governativi, decongestionando così Il Cairo e creando a tutti gli effetti il nuovo centro direzionale della Repubblica araba d’Egitto. L'articolo di Guido Mariani su Lettera43.

Al Sisi abbandona Il Cairo per rintanarsi in pieno deserto