L'Europa è sovranista a sua insaputa

L'Europa è sovranista a sua insaputa

L'Europa messa nell'angolo dai sovranisti

Forse non ce ne eravamo accorti ma l'Europa era già sovranista prima che arrivassero sulla scena Salvini, Orbàn o Le Pen: non ha mai avuto una politica estera e di difesa comuni. La Francia ha dato il via alla guerra di Libia nel 2011 consultandosi con la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, non con la Germania o l'Italia. Questa decisione, la più grave di tutte, perché si è trattato di andare in guerra, ha reso chiaro che a prevalere erano gli interessi nazionali. L'avventura libica è stato il maggiore disastro per l'Italia dalla seconda guerra mondiale ma anche per l'Unione europea. Tutti hanno capito che un Paese fondatore poteva essere colpito nella sua sfera vitale, nonostante ci fosse l'Unione e che anzi proprio l'Europa poteva affondare un suo stato membro. La politica estera europea è un po' come l'araba fenice. Ha dei contorni assai vaghi e si esprime soprattutto con mezzi economici, come le sanzioni o attraverso la cooperazione internazionale. Il commento decisamente controcorrente di Alberto Negri sul sito Linkiesta.