La Gran Bretagna vuole davvero uscire dalla Ue

Nigel Farage leader dell'Ukip

In Gran Bretagna sembra che abbiano capito ben poco di quel che sta succedendo nel Vecchio Continente. E' incredibile che il partito di Nigel Farage, che ha voluto intraprendere la strada tortuosa della Brexit abbia, nei sondaggi, il doppio dei voti che prenderebbero i Tories da Theresa May, cinque punti in più rispetto al Labour di Jeremy Corbyn. Fa impressione, e non solo perché il bipartitismo inglese era una delle poche certezze che la politica ci aveva lasciato. Ma anche perché confidavamo che il rapido eclisse di Farage dopo il referendum sulla Brexit e il tonfo dell’Ukip alle successive elezioni fossero la prova di un popolo redento dall’errore, inconsapevole del proprio incauto voto, desideroso di tornare all’ovile di Bruxelles.

Brexit si, Brexit no, Ue nel panico