L'Europa in fiamme, aspettando il 26 maggio

L'Europa in fiamme, aspettando il 26 maggio

Piazze diverse, motivazioni differenti, stessa rabbia. Francia, Spagna, Albania, Montenegro, Serbia, ma anche quelle londinesi che protestano contro l'incomprensibile Brexit e poi quelle di Varsavia, Budapest, Bucarest, colme di cittadini preoccupati per la restrizione dei diritti umani. E se in Italia ancora non si assiste a manifestazioni del genere non possiamo dimenticarci il terzo migrante morto nel centro di San Ferdinando e il fuoco sociale che cova sotto la cenere dei porti chiusi e dell'accoglienza monca. Il comment di Roberto Sommella sul sito Huffington Post.

L'Europa nel caos aspetta il momento del voto