Trump lascia il Medioriente a Putin ed Erdogan

Trump lascia il Medioriente a Putin ed Erdogan

Putin ha chiuso la pagina del bolscevismo e ha definito la propria zona d’azione, non più l’Europa dei Balcani ma il Medioriente dei conflitti e l’Unione Economica Euroasiatica. Accantonando l’idea di rimettere in forza il Patto di Varsavia, troppo dispendioso e burocratico. Preferendo una fase di condivisione con Turchia e Iran nella spartizione della torta, sul modello degli accordi di Yalta. La ricetta di Putin per le trattative è stata nel saper tenere uniti al tavolo iraniani e turchi. Il commento di Alfredo De Girolamo ed Enrico Catassi sul Messaggero Veneto.

Medioriente nel caos, nasce una nuova Yalta