L'Europa compie 60 anni, ma c'è poco da festeggiare

L'Europa compie 60 anni, ma c'è poco da festeggiare

Sessant’anni dopo la nascita, l’Europa resta una necessità irrinunciabile, un imperativo esistenziale: senza, sarebbe impossibile nel mondo globale difenderne civiltà, valori e modello di società e di sviluppo. Già oggi è un’estrema fatica. Se non ci fosse e non costituisse un patrimonio grande e prezioso, bisognerebbe comunque inventarla. L'editoriale di Adriana Cerretelli su Il Sole 24 Ore.

L'Europa è decisamente da reinventare