Passano gli anni, Grecia ancora un problema

Il premier greco Tsipras

A un anno di distanza ancora una volta la trattativa sul debito greco viene condotta fino all’orlo del burrone. Proprio ora invece la Grecia avrebbe bisogno di essere sostenuta in un impegno gravoso e di interesse comune: il controllo delle frontiere esterne che separano l’Europa dalla leadership autocratica di Ankara e dai flussi migratori che le nostre società non sono capaci di gestire e di integrare. I campi di Idomeni e del porto del Pireo sono il simbolo delle difficoltà amministrative in Grecia, ma le navi militari che sfiorano le coste del Dodecanneso fanno sembrare i conflitti tra i creditori e Atene come poco più che ombre su uno sfondo teatrale. L'editoriale di Carlo Bastasin su Il Sole 24 Ore.

Atene, la ristrutturazione del debito è necessaria