Argentina, Brasile e Venezuela in forte crisi

da internet

Il Venezuela si avvia verso il default a causa del crollo del valore del petrolio, l'Argentina fa i conti con un'impennata dei prezzi e non riesce a uscire dall'impasse dei Tango bond, il Brasile perde competitività e affronta uno scandalo tangenti. Si salvano solo Cile e Colombia, mentre Cuba spera nelle ritrovate relazioni con gli Usa ma deve rinunciare al greggio low cost che arrivava da Hugo Chavez. Un articolo di Mauro Del Corno su il Fatto Quotidiano.

Paesi latino-americani in affanno