Ci si può fidare dell'Iran di oggi?

Degli Stati emersi dalle tre grandi rivoluzioni del XX secolo – in Russia nel 1917, in Cina nel 1949 e in Iran nel 1979 – la Repubblica islamica d’Iran da sola persevera in qualcosa che somiglia alla sua forma originale. L’Iran moderno è quindi un relitto storico, ma allo stesso…
Leggi tutto...

Le riforme di Kaczyński fanno infuriare Bruxelles

Una settimana dopo la visita a Varsavia del presidente Usa Donald Trump, il PiS, il partito conservatore al governo, ha votato una legge che stravolge la Corte Suprema in modo da allargare ancor di più il suo controllo sul processo legislativo. L'opinione di Wojciech Przybylski sul sito www.voxeurop.eu. La virata…
Leggi tutto...

Allarme Ue, la Germania protegge propri interessi

La Russia è, infatti, fra i rari Paesi con cui Berlino ha un saldo commerciale negativo dovuto proprio all’import di gas e materie prime. Ma l’Eastern Committee dell’economia tedesca ha annunciato a sorpresa che nel 2017, dopo anni di sofferenza, l’export verso la Russia crescerà del 20% in regime di…
Leggi tutto...

L'incapacità di incidere nella realtà da parte della politica

Le istituzioni costruite nel tempo limitano le possibilità di leader politici e legislatori di influenzare l’economia. Se da un lato queste istituzioni possono ostacolare l’attuazione di politiche positive, esse servono anche a ridurre al minimo i rischi economici e d’investimento. Sul fronte internazionale in particolare, i politici non possono facilmente…
Leggi tutto...

Regimi illiberali crescono

Il motivo principale del successo politico di questi leader è che questi regimi, nonostante si attestino su posizioni anti-occidentali, hanno perseguito il cosiddetto “Washington Consensus”, che prescrive politiche macroeconomiche prudenti e mercati aperti. L'editoriale di Daniel Gros su Il Sole 24 Ore. Piacciono i leader autoritari come Putin, Orban ed…
Leggi tutto...