Russia, un'opposizione a Putin senza Navalny

  • Pubblicato in Esteri

Il problema, nella Russia putiniana, è che tolto di mezzo Navalny (per di più con il veleno, arma che non lasci traccia del suo latore) l’opposizione a Putin, oggi, appare decapitata, senza guida, senza forma, senza direzione. Come se dopo Navalny ci fosse solo il diluvio. «Alexandre Navalny – ci spiega Aldo Ferrari – docente di Storia della Russia a Venezia e direttore del dipartimento di studi sulla Russia all’Ispi di Milano- negli ultimi dieci anni, è stato l’unico leader politico capace di intestarsi un’opposizione efficace a Putin e al putinismo». Il commento di Luciana Grosso su Linkiesta.

Navalny, caro Putin, l'avvelenamento ormai è una (quasi) verità

Leggi tutto...

L'Unione Europea anello debole tra Usa e Cina

  • Pubblicato in Esteri

Sembra che la Cina guardi all’Ue come un cane che abbaia ma non morde, forse anche grazie ai molti governi filo-cinesi presenti al suo interno. Questa situazione non è sana. Gli interessi strategici dell’Europa richiedono una rivitalizzazione del rapporto transatlantico. L’Europa non è oggi in grado di affrontare con successo le tante crisi che si sviluppano ai suoi confini orientali e meridionali, senza un deciso appoggio americano. L'opinione di Stefano Silvestri, direttore editoriale della rivista Affari Internazionali, su Formiche.

Silvestri: "Attenti alla Cina

Leggi tutto...

Putin, il nuovo Zar

  • Pubblicato in Esteri

Falshivka, falshivka, falshivka. Una falsità: è stata la parola che il blogger Aleksey Novalny ha ripetuto di più nei video sui social network riferendosi alla votazione appena avvenuta, puntando l’indice contro l’uomo che vuole essere “il sovrano eterno della Russia” per comandare insieme “alla sua cerchia di amici”. Sull’irregolarità del voto si sono espressi più volte oppositori ed attivisti: “Mai così tante persone ci hanno contattato perché messe sotto pressione per votare”, si tratta del voto “più manipolato e meno trasparente della storia del Paese”. Il commento di Michela Iaccarino su Huffington Post.

In Russia la democrazia non esiste, plebiscito per Putin

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS