Le scene tragicomiche del governo Conte

L’Economist, nella sua ultima copertina, avverte gli stati, i governi e le organizzazioni internazionali a non farsi trovare impreparati di fronte alle prossime catastrofi virali. I soldi del Mes servono esattamente a questo, a non farci trovare impreparati quando ci sarà un’altra emergenza sanitaria, ma Conte dice che deve ancora pensarci, rimanda a settembre e, nonostante le task force e gli stati generali, non ha ancora nessun piano d’azione che vada oltre l’aggiustarsi la pochette in favore di telecamera del tg della sera. Il commento di Christian Rocca su Linkiesta.

M5S + Pd, ma che governo è questo?

Leggi tutto...

Da Bruxelles fondi anti-crisi

Libertà di deficit, una somma attesa attorno ai 160 miliardi di euro dal Recovery Fund europeo, i fondi comunitari della programmazione 2014-2020 che non erano ancora utilizzati per problemi di cofinanziamento resi liberamente disponibili, le risorse messe a disposizione dai fondi della Bei e del Sure per il rifinanziamento delle spese della cassa integrazione. I soldi del Mes se li vorremo. Stiamo vivendo un’epoca unica, perché dopo anni di ristrettezze di bilancio la tragedia della pandemia e il cambio di rotta dell’Unione Europea ci proiettano improvvisamente dal mondo del Fiscal Compact e dell’austerity ad un’era di ricostruzione nella quale il problema è come utilizzare al meglio risorse improvvisamente abbondanti (non senza sapere che usi sconsiderati potranno creare problemi di rientro dal deficit e dal debito in futuro). Il commento del prof. Leonardo Becchetti su Avvenire.

Arrivano tanti soldi dall'Europa (che non è più matrgna)

Leggi tutto...

Sapelli, no al Mes, sì al prestito irredimibile

L’Italia, come la Spagna e la Francia, non ha bisogno del Mes. Semmai di quei bond irredimibili rilanciati ieri dal presidente della Consob, Paolo Savona, nella sua relazione al mercato finanziario. E poi c’è sempre quel Recovery fund, una conquista dell’Europa ma ancora tutta da decifrare. Giulio Sapelli, economista e storico, passa in rassegna settimane di vita economica dentro e fuori l’Italia, ma con lo sguardo ben rivolto al futuro. Ma non si ferma qui, il discorso valica l’Oceano e arriva fino al Venezuela. Per poi tornare in Egitto.

Le certezze del prof.Sabelli sul Mes

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS