Sfida all'Ok Corral tra Matteo e Luigi

Il leader della Lega Matteo Salvini sa che il tempo è dalla sua parte e osserva sornione la frenesia dell’amico-nemico Luigi Di Maio. Sa benissimo che tra Roma, Milano e Ivrea c’è chi pensa che l’impuntatura su Savona sia stata un pretesto, un cinico gioco leghista per far saltare un governo difficile da gestire e guidato dai Cinque Stelle. L'editoriale di Francesco Cancellato sul sito www.linkiesta.it.

Tutti al voto: la Lega di Salvini rischia di superare il M5S

Leggi tutto...

Mattarella dice no a Savona per l'Economia

Vogliamo Paolo Savona ministro dell’economia e non siamo d'accordo con la bocciatura di Mattarella. Perché vogliamo una discussione vera e di livello, su questi temi, con il più intelligente, preparato, colto tra i nostri nemici.Perché vogliamo un interlocutore, forse l’unico, che si dice anti-europeista con cognizione di causa, uno che era ministro, ferocemente contrario, quando abbiamo firmato il trattato di Maastricht, uno che ha negoziato per noi il trattato di Lisbona. Uno che fa molta più paura a Merkel e Macron di un Salvini o di un Di Maio qualsiasi. Il commento di Francesco Cancellato sul sito www.linkiesta.it.

Savona è la persona giusta per via XX Settembre

Leggi tutto...

Waterloo per Renzi: dopo Palazzo Chigi perde anche il Pd

Matteo Renzi ha pensato che per aumentare i voti per il Pd appena conquistato “bastasse un po’ di comunicazione smart in tv. Per giunta, andandoli a cercare nella direzione sbagliata. Ha pensato di andare a prendersi i voti a destra, tra gli orfani di Berlusconi che, invece, sono migrati tutti da Salvini. E nel frattempo gli sono sfuggiti di mano quelli a sinistra, come dimostra l’emorragia di voti verso i Cinque stelle. Senza contare la cecità verso il sud, la frontiera da cui poteva far ripartire l’Italia, e che e invece è finito dritto tra le braccia di Di Maio. Ma l’errore più grosso l’ha fatto con il Pd. Si è tenuto la stessa struttura, nata vecchia, inadeguata, arrugginita. Che gli è crollata sotto i piedi”. Un'interessante intervista di David Allegranti su Il Foglio ai politologi Mauro Calise e Salvatore Vassallo.

Gli errori, gravi, di Matteo Renzi

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS