Caso Parisi, i suoi navigator non decollano

Tutti gli interventi a sostegno dei lavoratori e delle aziende, avverte, «non avranno coperture infinite se non rendiamo operativo un sistema lavoro degno di questo nome. E il presidente di Anpal ha una grande responsabilità. In questo momento il Paese ha bisogno di una classe dirigente all’altezza». Tagliato fuori da ogni task force di governo e dalla cabina di regia istituzionale, in scontro aperto con il ministero del Lavoro di Nunzia Catalfo e con la direttrice generale di Anpal Paola Nicastro, Parisi sembra ormai “commissariato” nella sua torre d’avorio protetta a vista da Luigi Di Maio (...) A oltre un anno dall'insediamento del "padre dei navigator", nel bel mezzo della più grande crisi occupazionale dal Dopoguerra, l'Anpal naviga a vista. E il fallimento del "Modello Mississippi" voluto dai Cinque Stelle preoccupa maggioranza e opposizione. Il commento di Lidia Baratta su Linkiesta.

Scandalo Mimmo Parisi, Anpal allo sbando ma lui resta al suo posto. Nel Mississippi

Leggi tutto...

La lottizzazione dei pentastellati

Il Belpaese perennemente in campagna elettorale

Alcide De Gasperi nel ’48 non pensava davvero che i comunisti mangiassero i bambini, e nemmeno il più acerrimo dei suoi nemici lo ha mai ipotizzato; ma chi oggi potrebbe dire lo stesso di Luigi Di Maio, quando in un video del luglio scorso definiva il Pd il partito che in Emilia Romagna «toglieva alle famiglie i bambini con l’elettroshock per venderseli»? Chi potrebbe giurare che Matteo Salvini non consideri davvero una grande strategia uscire quatti quatti dalla moneta unica lasciando dietro di sé una lunga scia di minibot con l’effigie di Claudio Borghi? il commento di Francesco Cundari su Linkiesta.

La diffusione del Coronavirus sta creando difficoltà a tutti i sovranisti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS