No Tav. no Tap, Ilva no/sì? Il dilemma d'estate

No Tav. Tap forse. Ilva chissà. Vogliamo continuare a restare nel novero dei 7 maggiori Paesi industrializzati del mondo, ricostruire un sistema Paese che ritrovi crescita, produttività e competitività forti e che quindi possa redistribuire risorse, lavoro, benessere e non assistenzialismo oppure no? Il commento di Adriana Cerretelli su Il Sole 24 Ore.

Con Di Maio e Toninelli, vade retro, Italia

Leggi tutto...

Vicenda Fincantieri, le mani legate dell'Italia (dall'Europa)

Perché la Francia può sempre difendere le aziende nazionali dai take over stranieri, mentre l’Italia sembra avere sempre le mani legate dall’Europa? Perché l’Ilva o l’Alitalia non possono diventare aziende di Stato, mentre la Francia può investire in Air France, comprarsi il colosso nucleare Areva per evitarne il fallimento o addirittura nazionalizzare i cantieri navali Stx per impedire che diventino italiani? L'editoriale di Alessandro Plateroti su Il Sole 24 Ore.

La Francia fa quel che vuole, l'Italia no...

Leggi tutto...

Partiti all'assalto della Cassa

Perché non dare alla Cassa Depositi e Prestiti il compito di finanziare la ristrutturazione dei nostri oltre 33.000 edifici scolastici? Il ministro Giannini ha avviato una ricognizione dello stato di salute di questi edifici. Il risultato sarà che un gran numero richiede interventi anche urgenti. Non solo strutturali: le scuole che hanno una moderna sala computer per gli alunni, o anche solo un collegamento a Internet, sono una rarità. L'editoriale di Francesco Giavazzi sul Corriere della Sera.

I pochi soldi per le scuole, Renzi rifletta

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS