Ancora altri miliardi per salvare un'Alitalia decotta

Rebus Alitalia: Delta ed Easyjet arriveranno solo al 40 per cento, mentre il resto dovrebbe restare pubblico, tra ministero dell’Economia, Fs, e qualche altro patriota “volontario”. Avremmo quindi una maggioranza pubblica che cerca di assecondare i partner industriali. Ma sino a che punto? Difficile sfuggire alla sensazione che ci troviamo di fronte all’ennesima variazione sul tema della socializzazione delle perdite e privatizzazione dei profitti, se mai ce ne saranno. Nel senso che i due vettori partner punteranno a mettere “a leva” il loro chip nella Nuova Alitalia. Tutti gli oneri del pregresso dovranno essere asportati accuratamente, per arrivare al matrimonio, e posti a carico dei contribuenti italiani. Le considerazioni di Mario Seminerio su il Foglio.

 

L'Alitalia si salva (ancora) con i soldi di tutti gli italiani!