L'Unione Europea deve cambiare direzione di marcia

il primo atto del nuovo Parlamento europeo dovrà essere il completamento dell'Unione bancaria, operazione propedeutica a un riallinemanento del costo del denaro in tutta Europa. Le imprese italiane muoiono. Angela Merkel deve farsene una ragione. Così Alessandro Plateroti su Il Sole 24 Ore. L'Europa è a un bivio
Leggi tutto...

Ridurre gli incentivi al fotovoltaico

E' necessaria una radicale revisione delle priorità e degli strumenti di sostegno dell'economia verde, privilegiando appunto le soluzioni e le tecnologie per l'efficienza energetica ma anche un potenziamento degli incentivi ad altre fonti verdi che secondo l'associazione hanno un potenziale colpevolmente sottovalutato: ad esempio le rinnovabili termiche (recupero di calore…
Leggi tutto...

Matteo Renzi, il keynesiano degli anni 2000

Si critica la politica economica di Renzi definendola con i canoni tradizionali destra/sinistra. E' preferibile concludere che mentre sostiene di essere figlio di Hayek, Renzi subisce il fascino irresistibile di Keynes. Marco Cobianchi, su Panorama, cerca di spiegare come il programma del premier dei primi tre mesi di governo sia…
Leggi tutto...

Uscire dall'euro? Una follia

Molti commentatori a favore dell’uscita dall’euro prospettano la “terza via”: la monetizzazione del debito, cioè ripagarlo stampando moneta. Francesco Lippi e Fabiano Schinardi, su Il Fatto Quotidiano, spiegano i costi che dovrà sostenere il nostro Paese se si dovesse uscire dall'euro. Un pericolo è il default (modello Argentina). Il costo…
Leggi tutto...

Basterà l'ottimismo della volontà di Renzi?

Per uscire dalla difficile crisi in cui l'Italia è precipitata occorre un approccio positivo nell'affrontare i problemi del paese. Diceva Churchill che il pessimista vede pericoli in ogni opportunità mentre l’ottimista vede opportunità in ogni pericolo. E' il caso dell'Italia. Il catastrofismo non aiuta. Le riforme sono indispensabili e il…
Leggi tutto...