Bonus e sussidi dilapideranno i miliardi del Recovery

Dei 127 miliardi di prestiti derivanti dal piano europeo, solo 52 dovrebbero essere aggiuntivi (in origine erano 40, ma sono saliti per cercare di ridurre l'attrito con Renzi) e quindi andrebbero a gonfiare il debito. Gli altri 75 miliardi servirebbero a pagare decisioni di spesa prese e non realizzate per mancanza di fondi, quindi in stand by, già contabilizzate nel bilancio pubblico. (...) Contenere il più possibile deficit e debito è un requisito importante, perché nessuno può sapere quanto durerà la bonanza monetaria della Bce e quando verranno ripristinate le regole di MaastrichtIl commento di Stefano Cingolani su il Sussidiario.

L'Italia sta dilapidando i soldi che l'Ue ci mette a disposizione

Leggi tutto...

Italia e Recovery plan che non c'è

In democrazia il peggio non è che il potere debordi, ma che il potere debordi senza che nessuno se ne avveda. (...) Il ministro Roberto Gualtieri: "Il Recovery plan lo vedrete entro i tempi stabiliti per elaborare il Recovery plan". (...) La verità più amara è un'altra. Il piano non arriva semplicemente perché non c'è, se per piano s'intende anzitutto una visione di Stato, di economia e di società, di cui i singoli progetti siano il mezzo per realizzarlaIl commento assai critico di Alessandro Barbano su Huffington Post.

Recovery Plan, i ritardi dell'Italia

Leggi tutto...

Consiglio non richiesto, il Mes fa bene all'Italia

Sarebbe stato bene se Giuseppe Conte, invece di pavoneggiarsi come Napoleone dopo Austerlitz, avesse spiegato al Paese quello che ieri è toccato spiegare a Paolo Gentiloni, cioè che l'autunno (ma anche l'inverno e la primavera prossima) dovremo affrontarli con altri mezzi, diversi dai famosi 209 miliardi del Ricovery fund che arriveranno solo «nella seconda metà del 2021». (...) Era infatti trapelato un certo nervosismo in via XX Settembre. Gualtieri adesso vorrebbe soldi freschi per iniziare a realizzare qualcosa di più concreto del Festival di Villa Pamphilj o delle passerelle in Parlamento e per questo, in oggettiva sintonia con Paolo Gentiloni, chiede di utilizzare il Mes. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

Caro Conte, richiedi il Mes o saranno guai grossi per l'Italia

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS