Coronavirus, il buono baby sitter finisce ai nonni

In Italia, la confusione regna sovrana. E nel caos, si sa, a vincere sono soprattutto gli evasori fiscali che grazie al bonus baby sitter potranno mettersi in tasca 960 euro senza fare sforzo alcuno. A chiarirlo è proprio una circolare del’Inps, la numero 73 del 2020 pubblicata il 17 giugno nella quale si spiega la “non applicabilità del principio di carattere generale della presunzione di gratuità delle prestazioni di lavoro rese in ambito familiare, salvo si tratti di familiari conviventi con il richiedente e, ovviamente, di soggetti titolari della responsabilità genitoriale (genitore, anche se non convivente, separato/divorziato)”. Giuliano Balestreri su Business Insider.

Bonus baby sitter, fatto la legge, trovato l'inganno!

Leggi tutto...

Maastricht, l'Italia pretende il cambiamento delle regole

Bruxelles richiama l’Italia all’ordine sulla sforamento del deficit, stante che i parametri di Maastricht fissano il contenimento del deficit nei limiti del 3%, e sul debito pubblico (che dovrebbe essere al 60% del Pil). Il vice premier Matteo Salvini dal canto suo rilancia: “Cambiamo le regole, rimettiamo al centro del dibattito lavoro e disoccupazione”. In una diretta Facebook dice: “Finché l’Italia non dimezzerà il suo tasso di disoccupazione scendendo dal 10 al 5%, abbiamo il diritto di investire su lavoro, infrastrutture strade scuole ospedali, sicurezza”. Per questo la Lega proporrà che i “parametri europei non siano quelli freddi impostati solo sulla finanza, che abbiamo visto che non funzionano. Bisogna cambiare visuale e mettere al centro la disoccupazione: il numero magico non è il 3 o il 2 o il 4% ma è il tasso di disoccupazione. Le regole attuali hanno fallito”. Le considerazioni di Giuliano Balestreri sul sito Business Insider.

 L'Ue deve cambiare marcia, se non vuole morire

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS