La Bce ci ripensa, pronta a riaprire l’ombrello?

L'Italia nelle mani di Christine Lagarde

Alla fine la Bce ha annunciato la convocazione di una riunione straordinaria del Consiglio direttivo. L’incontro è stato deciso dopo diversi giorni di rialzi dei rendimenti e allargamenti dei differenziali sui tassi tra titoli di Stato dell’area euro, dinamiche che si sono innescate dopo le decisioni prese dalla stessa Banca centrale la scorsa settimana. Il commento di Gianluca Zappolini sul sito Formiche

Leggi tutto...

L'Italia entra nel mirino dei falchi, urge cambio di passo

Il crollo dei mercati, Il governo deve fare una mossa

L'aumento del costo del denaro di un quarto di punto, era anticipato da settimane (...) Il debito pubblico italiano torna a essere la grande zavorra del Paese, alla faccia di chi puntava a nuovi interventi a sostegno di consumi e categorie a carico del bilancio (..._) Fino al 2032 l'Italia ha il maggior bisogno di prestiti lordi in Europa (oltre un quarto del Pil all'anno) e fra dieci anni può avere il debito pubblico più alto (oltre il 160% del Pil). Il commento di Ugo Bertone su il Sussidiario.

Leggi tutto...

La Bce con spalle al muro? Incubo del 2011 per l’Italia

C’è davvero da aver paura, perché siamo di fronte a una Banca centrale totalmente impotente e paralizzata dalle scelte compiute finora. Spalle al muro. E il rischio è che la componente rigorista guidata dalla Bundesbank si trovi costretta a spostare la propria azione di dissuasione normalizzatrice su un altro tavolo (...) Il commento di Mauro Bottarelli su il Sussidiario

Tempi bui per l'Italia se la Bce rimane inerte

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS