Passano gli anni, Grecia ancora un problema

  • Pubblicato in Esteri

A un anno di distanza ancora una volta la trattativa sul debito greco viene condotta fino all’orlo del burrone. Proprio ora invece la Grecia avrebbe bisogno di essere sostenuta in un impegno gravoso e di interesse comune: il controllo delle frontiere esterne che separano l’Europa dalla leadership autocratica di Ankara e dai flussi migratori che le nostre società non sono capaci di gestire e di integrare. I campi di Idomeni e del porto del Pireo sono il simbolo delle difficoltà amministrative in Grecia, ma le navi militari che sfiorano le coste del Dodecanneso fanno sembrare i conflitti tra i creditori e Atene come poco più che ombre su uno sfondo teatrale. L'editoriale di Carlo Bastasin su Il Sole 24 Ore.

Atene, la ristrutturazione del debito è necessaria

Leggi tutto...

C'era una volta l'Europa, oggi ognun per sè

  • Pubblicato in Esteri

«Paralisi e ambivalenza politica minacciano il futuro dell’Europa e alimentano la crescita di partiti razzisti e xenofobi» denuncia l’irlandese Peter Sutherland, rappresentante Onu per i migranti. «Con una popolazione di 508 milioni, l’Ue non dovrebbe incontrare problemi insuperabili ad accogliere anche un milione di profughi se gli Stati membri lo volessero e si organizzassero».L'editoriale di Adriana Cerretelli su Il Sole 24 Ore.

2015, il grande crollo dei valori europei

Leggi tutto...

L'Europa, l'Italia non ci sono, la Germania sì

  • Pubblicato in Esteri

L'Europa, la crisi greca e, ovviamente, la Germania poiché "tout se tient". Tsipras ha condotto con estrema abilità il suo rapporto con l'Europa; ha bluffato fino all'ultimo giorno valendosi della maggioranza politica che aveva alle spalle dopo il referendum; poi ha accettato le condizioni dell'Europa, dettate di fatto dalla Germania; ha silurato Varoufakis, ha ottenuto una nuova maggioranza parlamentare, ha negoziato qualche miglioramento in sede europea. Aggiungo che — a sua insaputa — ha reso all'Europa un grandissimo servigio: quello di risvegliare il nostro vecchio continente a imboccare la via che porterà da una Confederazione di 28 Stati sovrani ad una Federazione che faccia nascere gli Stati Uniti d'Europa. L'editoriale di Eugenio Scalfari su la Repubblca.

L'Europa, di fatto, è germanizzata

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS