Il trasformista Conte ama le nazionalizzazioni

Il trasformista Conte ama le nazionalizzazioni

Niente revoca della concessione, niente tensioni, ma Atlantia dovrà fare uno sforzo maggiore se vuole chiudere la trattativa con il governo. Era stato più o meno questo, in perfetto Conte style, il senso del vertice a Palazzo Chigi dello scorso 23 giugno con il presidente del Consiglio e i ministri dell’Economia, Roberto Gualtieri e delle Infrastrutture, Paola De Micheli, che da molti mesi stava lavorando in silenzio ad una intesa ragionevole con Autostrade. Il commento di  Stefano Cianciotta su Formiche.

Autostrade tolte ai Benetton e statalizzate, e adesso?