Progettare subito la ricostruzione del tessuto produttivo

Progettare subito la ricostruzione del tessuto produttivo

Il nostro premier fa la faccia feroce in videoconferenza con le capitali europee, probabilmente a ragione. Minaccia gli alleati che l’Italia farà da sola, brrr che paura, ma è come se sentisse mancargli il terreno sotto i piedi, non solo per l’enormità dell’impresa, complicatissima per chiunque, figuriamoci per l’avvocaticchio del popolo, ma perché avverte che tra Roma e Francoforte, dove per Roma si intende il Quirinale e per Francoforte la Banca Centrale Europea, passando da Rignano e da via Bellerio, si sta apparecchiando la Ricostruzione-che-verrà con un capotavola da individuare in base a dove si vorrà sedere Mario Draghi. Il commento di Christian Rocca su Linkiesta.

Sara' Draghi a salvare l'Italia? Conte sicuramente non e' in grado