Peana a Conte per avere salvato l'Italia (ma quando mai?)

Peana a Conte per avere salvato l'Italia (ma quando mai?)

Leggiamo commenti e peana a Giuseppe Conte, il nostro stratega in formato esportazione, che ha evitato con le sue arti magiche e la sua superiore capacità negoziale la procedura d’infrazione, per la seconda volta in sei mesi. Un eroe. Peccato non dire anche il resto. Ad esempio, che il nostro governo si è ricacciato in gola o in altre parti anatomiche la quasi totalità dei suoi bellicosi propositi da deficienti (nel senso di produttori di deficit) ma che le misure in essere, soprattutto Quota 100, sono un cappio che si stringe inesorabilmente al collo dei contribuenti italiani. Il comento, salace, su Phastidio.

Commissione Ue, niente procedura d'infrazione (per il 2019)