Olanda, un paradiso fiscale nel cuore dell'Europa

Olanda, un paradiso fiscale nel cuore dell'Europa

Le politiche dell’Aia sottraggono surrettiziamente negli anni centinaia di miliardi di base fiscale agli altri Paesi. Agli stessi, per la precisione, ai quali nel frattempo Hoekstra chiede minacciosamente di risanare. Se l’Olanda fosse un’isola dei Caraibi, la si chiamerebbe un «paradiso fiscale». Nel suo rapporto di pochi giorni fa la Commissione Ue scrive con più timidezza: «Le regole fiscali olandesi sembrano essere usate da multinazionali impegnate in strutture di pianificazione tributaria aggressiva». L'editoriale di Federico Fubini sul Corriere della Sera.

Ecco l'Olanda, paradiso fiscale che danneggia l'Italia