Nebbia fitta a Palazzo Chigi

Il miinstro del Tesoro Tria

Una delle poche coalizioni della storia repubblicana italiana arrivate a guadagnarsi un mandato grazie all’elaborazione di un programma di governo congiunto, al ritorno dalle ferie non sarà ancora in grado di dire ai suoi cittadini quali sono i suoi piani programmatici di finanza pubblica per il quinquennio di legislatura. Con l’eccezione di un decreto lavoro che ha raccolto le critiche di tutte le imprese, grandi medie e (soprattutto) piccole, sarà solo con la legge di bilancio che verrà approvata a fine 2018 che cominceranno a entrare in vigore e a impattare l’economia italiana i primi provvedimenti economici, a circa un anno dalle elezioni. Le riflessioni del prof. Guastavo Piga sull'operato del'esecutivo giallo-blu

Spread, le incertezze del governo lo alimentano