Le borse mondiali brindano, Piazza Affari no

Le borse mondiali brindano, Piazza Affari no

“Il ruolo del capitale di rischio è uscito rafforzato dalla recente crisi”. Massimo Capuano, all’epoca amministratore delegato di Borsa Italiana, a dicembre 2009 commentava così l’andamento dei mercati italiani a poco più di un anno dal crac Lehman Brothers. Per Piazza Affari, dopo lo shock del 2008 che aveva visto il listino milanese registrare perdite vicine al 50% per una capitalizzazione che era arrivata a scendere sotto quota 400 miliardi di euro, il 2009 era stato un anno record con le aziende italiane che domandarono al mercato ben 17 miliardi di euro, il valore più elevato mai registrato nei dieci anni precedenti. L'articolo di  su il Fatto Quotidiano.

Piazza Affari su, ma molti risparmiatori non ridono