La scommessa sull'euro-marco

La scommessa sull'euro-marco

Il rendimento troppo basso dei Bund ha infatti un'unica spiegazione logica: gli investitori comprano titoli di Stato tedeschi (cioè scommettono sul cavallo perdente) non solo perché sono sicuri, ma anche perché li vedono denominati in ipotetici futuri marchi tedeschi. Per dirla semplice: si riempiono le tasche di titoli che offrono un rendimento reale ampiamente negativo, perché credono che resterebbero espressi in valuta forte se la situazione si mettesse davvero male. Dietro l'incredibile appeal dei Bund inizia insomma ad esserci anche una logica valutaria. Questo è il messaggio che arriva dal mercato. E non è l'unico: nascosti dai riflettori ci sono altri campanelli d'allarme. L'editorialedi Morya Longo su Il Sole 24 Ore.

Euro a due velocità sempre più vicino