Il lavoro è sempre più precario, l'Italia non cresce

L’occupazione ha ripreso a tirare, anche nel 2017. Ma quale occupazione? L’Istat registra un calo del lavoro indipendente, un aumento di quello dipendente e, all’interno di quest’ultimo, dei contratti a termine a in somministrazione. I nove decimi della nuova occupazione sono fatti di lavoro a tempo determinato. Verso questa modalità…
Leggi tutto...

Tasse in aumento per molti, diminuite per multinazionali

Nei Paesi Ocse il livello di tassazione sulle persone fisiche dal 2008 a oggi è aumentato in media del 6%, secondo i dati di Kpmg, mentre la pressione fiscale sulle imprese è scesa del 5%. (...) Il gettito fiscale perduto è stato compensato dall'aumento di altre imposte, spiega invece l'analisi…
Leggi tutto...

Fondi offshore dei Big Data, una mina pronta ad esplodere

Le grandi aziende a stelle e strisce hanno ammassato una cifra che è più o meno il Pil di Italia e Spagna messi insieme, reinvestendo circa mille miliardi in altri prodotti finanziari. Soldi che, qualora dovessero essere disinvestiti per essere rimpatriati, potrebbero esercitare pressioni sui tassi di interesse tali da…
Leggi tutto...

7.700 miliardi di dollari nelle mani di soli 2.043 individui

Secondo le stime del Fondo monetario internazionale, nel 2018 l’output mondiale, misurato a prezzi internazionali, sarà di circa 134mila miliardi di dollari. Ciò significa una media di 17.600 dollari per ogni uomo, donna e bambino sulla terra. Una somma sufficiente per porre fine alla povertà, rendere universale l’accesso a cure…
Leggi tutto...

Gli algoritmi sfiancano le borse di tutto il mondo

I computer usano spesso gli stessi parametri per orientarsi. Per esempio l’indice della volatilità Vix, utilizzato per stabilire se un investimento sia rischioso oppure no. È evidente che questo crea un effetto gregge: se in tanti guardano lo stesso parametro per orientare gli investimenti, qualunque variazione di quell’indicatore modifica i…
Leggi tutto...