A Sanremo trionfa l'inno alla droga

Il Festival di Sanremo è da sempre l’emblema della canzone italiana. Claudio Baglioni, direttore artistico di questa edizione, ha posto come tema centrale l’armonia e l’amore. Un bel messaggio da inviare ai giovani, in un periodo in cui l’odio e l’individualismo hanno sicuramente la meglio su questi sentimenti; perché, però, utilizzare come simbolo della rappresentazione artistica e di questi concetti lo Yin Yang anziché, ad esempio, una colomba con l’ulivo? E’ noto che il primo simbolo ha come principio che tutte le cose esistono come opposti inseparabili: maschio e femmina, vecchio e giovane, luce e oscurità, bene e male. L'intervento di Marisa Giudice sulla performance di Achille Lauro al Festival di Sanremo.

Sanremo, da Achille Lauro un inno alla droga libera

Leggi tutto...

Italia povera sì, anzi, no!

La crisi azzanna, le tasse strozzano, ma non toccate il Suv. Nell’Italia dei redditi dichiarati, dove intere zone del Paese galleggiano appena al di sopra della sopravvivenza, ci sono contribuenti che non sembrano poter rinunciare ad avere un bel po’ di cavalli sotto il sedile. Bolidi e berline di lusso sfrecciano anche in paesini depressi, dove le case cadono a pezzi e il tasso di disoccupazione è un’emergenza cronica. Passione per i motori? Teste di legno? Qualcosa non quadra. Un articolo di Raphael Zanotti su La Stampa.

L'Italia piange miseria, molti poveri con la porsche

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS