“La libertà di stampa ha un limite”, firmato Cantone

Il Procuratore della Repubblica di Perugia, Raffaele Cantone, ha chiesto al Csm di aprire una “pratica a tutela” dei magistrati della sua città. Perché e contro di chi? Contro il Riformista che nei giorni scorsi ha riferito, sul celebre Palamaragate, notizie che non piacciono al magistrato perugino. Il commento di Piero Sansonetti su il Riformista.

Scontro tra magistratura e la stampa

Leggi tutto...

Palamara cacciato dalla magistratura

Di fronte a quanto accaduto, è perfino troppo facile e scontato dire che Luca Palamara, ex presidente dell’Anm rimosso ieri dalla magistratura, è un capro espiatorio. (...) Discutere delle future nomine alla Procura di Roma, dove Palamara aspirava a un posto di procuratore aggiunto, sarebbe stato incensurabile. (...) La sentenza del Csm tenta, maldestramente, di confinare l'intelligenza e lo spirito critico del Paese. Il commento di Alessandro Barbano su Huffington Post.

Vicenda Palamara, la crisi della magistratura sotto gli occhi di tutti

Leggi tutto...

No al processo alla magistratura, paga il solo Palamara

La Procura generale ha chiesto al Csm di affermare un principio che resti saldo come il cemento. Il principio che nessuno può processare la magistratura, nemmeno la magistratura. Il Csm ha accolto la tesi del Procuratore generale e ha seppellito il processo a Palamara. Il processo non ci sarà, a nessuno interessa sapere come vanno le cose in magistratura, Palamara deve essere condannato ed espulso dalla magistratura perché solo così si salva il silenzio e l’onore. Il commento di Piero Sansonetti su il Riformista.

Nessuno tocchi Caino, perdon, la Magistratura!

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS