Il business svizzero nell'inferno di Monastir

Roetheli Jurg Benno a Monastir, enclave tra un maledetto autovelox e una mulattiera metropolitana, è di casa. Per lui l'inferno di migranti alle porte di Cagliari è semplicemente una dependance di Zurigo, capitale dell'alta finanza nella Svizzera tedesca. Non ama far chiasso, si muove con il passo felpato di chi non deve farsi notare. Di professione si occupa di finanza, per business di migranti. Non è dato sapersi se l'appalto per gestire il centro di accoglienza di Monastir lo ha scovato in qualche anfratto informatico o se goda di un'imponente rete in grado di captare ogni sussulto migratorio. (...) Dietro questo sbarco svizzero nel mondo dell'immigrazione clandestina in Sardegna c'è, dunque, l'alta finanza, quella che investe e spera nei barchini che da Annaba, nel nord dell'Algeria, arrancano verso il Sulcis più profondo, tra Capo Teulada e Sant'Antioco. La missione di Ors è dichiarata apertamente nei bilanci della società: «L'Italia rappresenta un primo importante passo per la nostra espansione nel Mediterraneo».Il reportage di Mauro Pili su L'Unione Sarda.

L'emergenza immigrazione, un business per molti, l'esempio della Sardegna

Leggi tutto...

Immigrazione incontrollata, superato il livello di guardia

Berlusconi ha promesso, se vince le elezioni, di cacciare via dall’Italia centinaia di migliaia di immigrati. Nessuno lo sa, e naturalmente non ne ha una minima idea neppure Berlusconi stesso. Basterebbe questo a indicare l’incosciente superficialità con cui la classe politica italiana è abituata a trattare il tema dell’immigrazione. È la stessa superficialità,del resto, che l’ha portata a lasciare in vigore a tutt’oggi la legge Bossi-Fini. Il commento di Ernesto Galli Della Loggia su Corriere della Sera.

Gli errori incredibili sull'immigrazione

Leggi tutto...

Come affrontare l'emergenza immigrazione

La gestione del problema immigrazione dal Sud del mondo e dai numerosi Paesi in guerra, è affidata a consorzi, cooperative, associazioni, spesso senza gara, dove si paga, chiavi in mano, pieno per vuoto. Che l’immigrazione sia un grande affare per la criminalità è ormai un fatto accertato. Come potrebbe diventare un’opportunità trovando una soluzione gestibile, continua a non essere una priorità né per Bruxelles, né per il nostro governo. Le proposte di Milena Gabanelli sul Corriere dela Sera.

Immigrazione selvaggia, il governo può (e deve) proporre soluzioni

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS