Italiani sempre più insicuri vogliono l'uomo forte

Lo stato d'animo degli italiani oggi, secondo le indagini dell'istituto guidato da Giuseppe De Rita. Nel 2017 la parola chiave fu «rancore» e nel 2018 «cattiveria». Ora, la parola che sembra dominare il rapporto annuale del Censis che fotografa la società italiana è «incertezza»Per il Censis gli italiani hanno dovuto rinunciare perfino ai due pilastri storici della sicurezza familiare: il mattone e i Bot, con un mercato immobiliare che sembra non potersi più rivalutare come in passato e titoli di Stato dai rendimenti infinitesimali. Il commento di Massimiliano Jattoni D'Allasén ed Alessandra Arachi sul Corriere della Sera.

L'uomo forte piace agli italiani sempre di più (Salvini e la Meloni lo hanno capito)

Leggi tutto...

Italia, risparmio da tutelare

I BoT hanno tassi d’interesse sotto zero. Le obbligazioni bancarie, quelle che per decenni hanno costituito un’importante forma di investimento delle famiglie italiane, sono improvvisamente diventate rischiose con la normativa del bail-in. Le banche ormai non erogano più credito alle imprese come un tempo. È evidente che gli imprenditori e i risparmiatori italiani, per per decenni illusi dalle offerte delle banche e coccolati dai titoli di Stato, negli ultimi anni abbiano perso i loro punti di riferimento. Ma non è detto che questo sia negativo. L'editoriale di Morya Longo su Il Sole 24 Ore.

Risparmio degli italiani in pericolo

Leggi tutto...

La truffa delle piccole banche

Chiunque oggi voglia investire i risparmi subisce in banca un lungo interrogatorio teso ad accertare la sua propensione al rischio, e deve poi sottoscrivere un questionario chilometrico spesso incomprensibile se non agli investitori professionisti. E siccome costoro non hanno alcun bisogno di compilare questionari, va da sé che la procedura riguarda esclusivamente i semplici risparmiatori, anche quelli che mettono da parte poche migliaia di euro. L a firma sotto quel documento serve ad ammettere la propria ignoranza in materia di investimenti finanziari e a liberare quindi la banca da ogni responsabilità. Se il questionario dice che puoi al massimo acquistare dei Bot avendo precisa consapevolezza di ciò che stai acquistando, e invece poi compri delle obbligazioni subordinate, sono fatti tuoi. Eri stato avvertito. L'editoriale di Sergio Rizzo sul Corriere della Sera.

Truffe bancarie grazie, molti responsabili, non i risparmiatori

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS