Il Dpcm di novembre era già pronto 6 mesi fa

Il Dpcm di novembre era già pronto 6 mesi fa

Il decreto del 30 aprile, più allegati, in sostanza è il libretto di istruzioni per l’uso per i cittadini e per chi li governa per fronteggiare “una rapida ripresa” del virus più che probabile considerato il basso livello di immunità. (...) «E' meglio chiudere tutto e ovunque» hanno aggiuntole regioni ''rosse''. Che però è l'unica cosa che Conte non vuole fare. E su questo non intende retrocedere.. Il commento di Claudia Fusani su il Riformista.

Il nuovo lockdown ed i ritardi del governo

Articoli correlati