Italia e Spagna con la metà degli infermieri

Italia e Spagna con la metà degli infermieri

C’è una linea invisibile che attraversa l’Europa. Prima del Covid, i Paesi dell’Europa settentrionale e centrale potevano vantare il personale sanitario meglio preparato. Il numero di dottori pro capite è simile a quello dell’Europa meridionale, la differenza invece risiede nel numero di infermieri. I Paesi del primo gruppo hanno molti più infermieri rispetto ai Paesi del secondo (...) La Grecia nel 2017 contava 3,3 infermieri ogni mille abitanti, il numero più basso in Europa. Sempre secondo Eurostat anche gli altri Paesi dell'Europa meridionale sono a corto di personale. La Spagna, con 5,73 infermieri specializzati ogni mille abitanti, e l'Italia, con 5,79, erano ben lontani dalle cifre nordiche. Quando la pandemia ha raggiunto il suo picco, entrambi i Paesi sono diventati l'epicentro della crisi sanitaria. Il commento di María Álvarez Del Vayo, Angela Bernardo e Carmen Torrecillas su Vox Europ.

Ricostruire la nostra sanità