Cervelli in fuga, non si arresta l'esodo

Cervelli in fuga, non si arresta l'esodo

Dall’Europa arriva una buona notizia: i ricercatori italiani sono i migliori, subito dopo i tedeschi. La conferma della bontà del nostro “vivaio scientifico” arriva dall’ultimo round di finanziamenti da quasi 600 milioni che il Consiglio europeo della ricerca - una delle storie di successo della Ue - ha appena assegnato a 291 ricercatori top provenienti da 40 Paesi in base a curricula e progetti presentati: tra questi 35 sono italiani. Siamo, come detto, i secondi in questa classifica speciale della ricerca dopo i tedeschi che hanno conquistato 49 borse - i prestigiosi consolidator grant destinati a scienziati con carriere promettenti - che valgono in media 2 milioni di euro. Dietro di noi francesi (34), britannici (27) e più lontano gli spagnoli (17). Il commento di Marzio Bartoloni su Il Sole 24 Ore. 

L'Italia continua a perdere le sue perle, meglio andare via dal Belpaese