Un dubbio, falsi i testimoni del processo Ruby?

Quanto alla prostituzione minorile, B. è stato assolto perché il fatto non costituisce reato. Che vuol dire che il fatto è stato commesso ma che manca l'elemento soggettivo, il dolo. In un reato del genere il dolo può riguardare solo due cose: la qualità di prostituta di Ruby e la sua età di infra diciottenne. Escluso che B. potesse avere dubbi sulla prima, è ragionevolmente possibile che non abbia avuto dubbi nemmeno sulla seconda. Così Bruno Tinti su il Fatto Quotidiano.

La vicenda Ruby non è affatto chiusa

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS